Duo Teofil Milenkovic e Monica Maranelli

violino - pianoforte

Teofil Milenkovic

Nato a Frosinone l’11 Gennaio 2000, Teofil Milenkovic inizia a suonare il violino in giovanissima età, sotto la guida dei genitori, entrambi violinisti. Il suo straordinario talento è confermato da oltre 30 primi premi, vinti in vari concorsi nazionali ed internazionali, a cominciare dal Concorso Internazionale per Giovani talenti di S. Bartolomeo, vinto a soli 4 anni, seguito da numerose successive affermazioni molto rilevanti quali: 1° premio assoluto “Premio Salieri 2018” e premio speciale “Virtuosité” al Concorso Internazionale Giovani Musicisti di Legnago, 1° premio e premio speciale dell'Orchestra Filarmonica 'Mihail Jora' di Bacau al Concorso Internazionale “Città di Barlassina” (2015), premio speciale della Giuria al Concorso Rudolf Lipizer di Gorizia (2012), ecc. Nel 2014 è stato insignito della Borsa di Studio Unicredit “Maura Giorgetti” conferita dalla Filarmonica della Scala ai migliori talenti di violino e violoncello.

Nonostante la giovane età, ha già intrapreso una notevole carriera: a soli nove anni si è esibito da solista con orchestra all’apertura delle stagioni concertistiche di Roma (Teatro Olimpico) e Lecce (Teatro Greco), suonando i concerti per violino di Mendelssohn e Mozart. Ha inoltre partecipato a vari concerti e festival nazionali ed internazionali, quali il Festival des Portes du Mercantour in Francia, “Mozart” Festival di Sassonia, Festival Krka in Slovenia, Festival Bojcinsko Leto in Serbia, ecc. Come solista si è esibito con varie orchestre, tra le quali I Solisti Veneti (dir. Claudio Scimone), J. Futura Orchestra (dir. Fabrizio Dini Ciacci), I Cameristi Triestini (dir. Fabio Nossal), Orchestra Sinfonica di Lecce (dir. Marcello Panni), Orchestra della RTV di Serbia (dir. Branimir Djokic), Orchester des Musischen Gymnasiums Salzburg (dir. Antonio Ballista), Orchestra Filarmonica “Mihail Jora” di Bacau (Romania) diretta dal M° Ovidiu Balan, ecc. Nel 2015 è stato scelto dalla Fondazione Stradivari di Cremona per tenere tre audizioni-concerto presso l’Auditorium del Museo del Violino con lo Stradivari “Vesuvio” del 1727, riscuotendo entusiastici consensi da pubblico e stampa. Attualmente Frequenta il Triennio Accademico di violino al Conservatorio di Bolzano, classe del Prof. Marco Bronzi.

Monica Maranelli

Classe 1995, ha iniziato lo studio del pianoforte all’età di otto anni presso la Scuola Musicale di Arco con il M° Enrico Toccoli. A soli sedici anni viene ammessa all’Accademia Pianistica Internazionale “Incontri col Maestro” di Imola, perfezionandosi con Leonid Margarius e Anna Kravtchenko. A diciotto anni si è diplomata con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio “F. A. Bonporti” di Trento sotto la guida del M° Antonio Tarallo.

Ha suonato per importanti festival musicali esibendosi nelle più prestigiose sale da concerto, tra cui: la “Wiener Saal” del Mozarteum di Salisburgo, la “Sala Filarmonica” di Trento, “Salle Debussy” del Conservatorio di Lione,  il Teatro di Bensheim (Germania), il “Centro Civico” di Bolzano, il Museo Nazionale “G. Verdi” Busseto (PR), i Palazzi “Todeschi” e “Diamanti” di Rovereto, il “Centro Culturale” di Locca (TN), il Teatro di Fontanellato (PR), il “Palazzo Gozzani di Treville” di Casale Monferrato, il “Palazzo Calepina” di Trento, “Ateneo Veneto” (Venezia), la “Sala Filarmonica” di Rovereto, la Basilica di S.Antonio a Padova e molte altre. Viene regolarmente invitata ad esibirsi per l’Associazione Mozart Italia, con la quale collabora da anni.

Ha collaborato come solista con l’Orchestra della “Pasqua Musicale Arcense” diretta dal M° Peter Brashkat, l’Orchestra del Conservatorio “F. A. Bonporti” di Trento, la Camerata Musicale “Città di Arco”, l’Orchestra del Conservatorio della Svizzera Italiana diretta dal M° Marc Kissoczy, l’Orchestra “Musique des Lumieres” diretta dal M° Facundo Agudin.

Ha preso parte a numerose masterclass di grandi pianisti come: Francois Thiollier, Riccardo Risaliti, Davide Cabassi, Rasa Biveiniene, Aldo Ciccolini, George Kern, Alexander Meinel, Pietro de Maria, Vovka Ashkenazy.

Ha ottenuto il Premier Prix al prestigioso Concours d’interpretation Musicale de Lausanne 2017, esibendosi nella Sala Paderewsky del Casino Montbenon. La sua interpretazione del Carnaval Op. 9 di Schumann, eseguito durante la finale, è stato trasmesso dalla radio RTS Espace 2.

È stata inoltre premiata in numerosi concorsi: 1° premio assoluto e premio speciale "Matilde Rosa Molinari" al Concorso Internazionale "W. A. Mozart" di Quinto Vicentino, 1° premio al “Barlassina Young Talents Competition, 1° premio al Concorso Pianistico “Andrea Baldi”, 1° Premio al Concorso “Piove di Sacco”, 2° premio al Concorso Rospigliori di Lamporecchio, 2° premio al “Tadini International Music Competition”, 2° premio al Concorso Internazionale “Valsesia Musica Juniores”, 3° premio al Concorso Pianistico Internazionale "Camillo Togni".

È risultata la vincitrice della Yamaha Music Scholarship 2017 in Svizzera come miglior studente di pianoforte in Svizzera.

Ha al suo attivo molte collaborazioni con musicisti tra i quali il noto violinista Teofil Milenkovic.

Il suo repertorio spazia dal barocco al contemporaneo, sia come solista che in varie formazioni cameristiche dal duo al quintetto.

Dopo aver conseguito il Master in Music Performance presso il “Conservatorio della Svizzera Italiana” di Lugano ha recentemente concluso il Master of Arts in Specialized Music Performance sotto la guida della celebre pianista Anna Kravtchenko.

 

© 2014 Reggio Iniziative Culturali S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02459410359

via Colsanto n. 13 - 42124 Reggio Emilia - tel. 0522 524714 - 420804 - fax 0522 453896 - info@reggioiniziativeculturali.it

Privacy   |   Cookies

Reggio Iniziative Culturali S.r.l. è iscritta al MEPA - Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione