Duo Marcello Mazzoni e Silvia Mazzon

pianoforte - violino

Marcello Mazzoni e Silvia Mazzon si sono esibiti in importanti sale, stagioni e festival tra i quali: Casa della Musica di Parma, il Teatro Cavallerizza e il Teatro Valli di Reggio Emilia, il Teatro Manzoni e la Fondazione Promusica di Pistoia, l’Amiata Piano Festival, gli Amici della Musica di Foligno, il Teatro Comunale di Imola e la Sala Mariele sempre ad Imola, la Galleria Toledo di Napoli, L’Accademia Filarmonica di Messina, l’Hong Kong Cultural Center, il Teatro Comunale di Belluno e molte altre.

Collaborano assieme a musicisti e attori per la realizzazione di spettacoli teatrali e concerti di musica da camera: sono membri del Pathos Ensemble insieme ai clarinettisti Tommaso Lonquich e Mirco Ghirardini coi quali si esibiscono assieme all’attore Peppe Servillo nello spettacolo Histoire di Soldat e collaborano abitualmente con musicisti quali Francesco Manara, Anton Niculescu, Eliot Lawson, Giulia Brinckmeier, Oles Semchuk, Ksenia Milas, Orfeo Mandozzi e Philipp Tutzer.

Per l'etichetta Limen hanno dato alla luce il loro primo cd con l’integrale delle Sonate per pianoforte e violino di Johannes Brahms. Usciranno a breve anche il secondo cd con le due Sonate per pianoforte e viola e il terzo con i quartetti e il quintetto di Brahms.

MARCELLO MAZZONI pianoforte

Nasce a Reggio Emilia e comincia gli studi nel locale Istituto Musicale "Achille Peri", ottenendo poi il diploma in pianoforte presso il Conservatorio "C. Monteverdi" di Bolzano. Prosegue l'iter all'Accademia di Imola, perfezionandosi con grandi concertisti (Berman, Lonquich, Achucarro, Lortie, Schiff...) e insigni didatti (Scala, Risaliti, Rattalino...).

Ha suonato in veste di solista e di solista con orchestra in importanti sale, stagioni e festival quali: Musikverein a Vienna, Sala Conservatorio a San Pietroburgo, Philarmonia di Perm (Russia), Gasteig Philharomnie a Monaco di Baviera, Hong Kong Cultural Centre, Theatre der  Jugend a Monaco di Baviera, Ehrbar Saal a Vienna, Bartok Saal a Budapest, Bartok Hall Szombathely, Cultural Centre a Kaspovar, Singapore Music Hall, Hong Kong City Hall, Teatro Filarmonico a Verona, Forum Bertarelli (Amiata Piano Festival), Teatro Massimo a Palermo, Aula Magna dell'Università Sapienza a Roma (IUC), Auditorium Paganini di Parma, Teatro Valli di Reggio Emilia, Sala Greppi a Bergamo, Auditorium San Domenico a Foligno, Nuova Fenice ad Osimo, Sala Mariele - Accademia di Imola, Teatro Manzoni a Pistoia, Teatro Comunale Foggia, Teatro comunale di Belluno, Galleria Toledo a Napoli, Teatro Comunale Imola, Pala Cultura Messina, Casa Della Musica di Parma, Teatro Comunale Modena, Accademia Nazionale di Musica Pistoia... 

Collabora con strumentisti di chiara fama; in particolare vanno citati Uto Ughi, Bin Huang, Francesco Manara, Enrico Bronzi, Giulia Brinkmeier, Franz Michael Fischer, Sonja Korkeala, Clemens Weigel, Alberto Martini, Marco Fornaciari, Andrea Griminelli, Sonia Ganassi, Martina Belli, Oleksandr Semchuck, Orfeo Mandozzi ed altri ancora.

Suona abitualmente in qualità di solista con gruppi importanti quali l'Ensemble Berlin - I Solisti dei Berliner Philharmoniker, Camerata RCO Royal Concertgebouw Orchestra, I Virtuosi Italiani, Wiener Konzertverein, Savaria National Symphonic Orchestra, Solisti Filarmonici Italiani, Orchestra Filarmonica Marchigiana, Hong Kong and China Sinphonietta etc..

Ha al suo attivo una rilevante discografia: vanno citate nel 2016-17 le ultime quattro pubblicazioni per Limen Music (Liszt, Brahms, Mozart)

Dal settembre del 2013 è entrato a far parte della rinomata famiglia degli artisti Steinway al fianco di miti quali V. Horowitz, M. Argerich e M. Pollini.

Marcello Mazzoni è docente di pianoforte principale presso l'Istituto di Alta Formazione "A. Peri", è membro del C.D.I. del Teatro Valli, è direttore artistico della stagione "Incontro alla Musica", organizzatore ed ideatore del "Festival dei Pianisti Italiani" che si svolgono a Reggio Emilia.

 

SILVIA MAZZON violino-viola

Si è formata come violinista con grandi concertisti e didatti, P. Vernikov, Z. Gilels, O. Semchuk e I. Grubert. Ha vinto il terzo e secondo premio al Conc. Int. di Stresa, il primo al concorso Riviera della Versilia, alla Rassegna di Vittorio Veneto, al 15’ Concorso della Società Umanitaria di Milano e il terzo al 28’ Concorso Biennale di violino di Vittorio Veneto. In veste cameristica ha vinto il primo premio ai Concorsi Int. Cameristi dell’Alpeadria, Rovere d’Oro, Luigi Nono, Hyperion e il secondo premio ai Conc. Int. Rovere d’Oro, Gaetano Zinetti, Rospigliosi e Val Tidone. Nel 2016 ha conseguito il diploma di secondo livello in viola presso il conservatorio di Adria col massimo dei voti e la lode. 

Silvia ha tenuto recital in numerose rassegne musicali e festival in città italiane ed europee per importanti associazioni musicali (associazione Euterpe, festival Galuppi, Chiesa della Pietà, fondazione D. Ciani di Venezia e Stresa, associazione Antonio Salieri, associazione musicale Lucchese, centro studi musicali F. Busoni di Empoli, Humaniter di Napoli, Festival Uto Ughi per Roma, Scuola di Musica di Fiesole, Festival di Portogruaro, Accademia Filarmonica di Lubijana, Casa della Musica di Parma, Teatro Arrigoni di S. Vito, International Holland Music Session, Loggione della Scala di Milano, Istituto Italiano di Cultura di Barcellona, Istituzione Sinfonica Abruzzese, Fundacion Botin di Santander, Camera del Lavoro di Milano e altre) e ha suonato in formazioni cameristiche con importanti musicisti tra i quali E. Segre, C. Piastra, T. Campagnaro, S.Braconi, U. Fioravanti, E. Dindo, F. Manara, L. Franzetti, A. Specchi, A. Taverna e M. Mazzoni. Si dedica anche alla Musica Contemporanea: collabora col compositore M. Pagotto col quale ha realizzato nel 2002 il cd “Dove dimora la luce” edito dalla Velut Luna e ha eseguito nel 2006 la prima assoluta in qualità di solista del concerto per violino violoncello e orchestra “Quadriferiae”, e collabora col compositore veneziano Claudio Ambrosini del quale ha eseguito in più occasioni il brano per violino solo “Icaros” composto nel 1981. Nell’ambito Futurista, invece, è stata impegnata in diverse formazioni cameristiche col M.stro D. Lombardi e in qualità di primo violino del Futurquartetto col quale si è esibita a Mosca e a Roma in diretta Radio Rai. Nel 2014 ha registrato per Naxos la sonata di Ivo Macek in onore del centenario della nascita del compositore.

Silvia in qualità di violista ha suonato come solista sotto la direzione di C. Delfrate, assistente di R. Muti e in formazioni cameristiche con F. Manara, S. Lamberto, A. Padova, M. Mazzoni, O. Semchuk, G. Sollima, O. Mandozzi. Dal 2017 fa parte dei Solisti Filarmonici Italiani.

© 2014 Reggio Iniziative Culturali S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02459410359

via Colsanto n. 13 - 42124 Reggio Emilia - tel. 0522 524714 - 420804 - fax 0522 453896 - info@reggioiniziativeculturali.it

Privacy   |   Cookies

Reggio Iniziative Culturali S.r.l. è iscritta al MEPA - Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione