Pathos Ensemble

Silvia Mazzon violino 
Mirco Ghirardini clarinetto

Marcello Mazzoni pianoforte 

SILVIA MAZZON violino 

Ha iniziato lo studio del violino a quattro anni sotto la guida della prof. F. Pellegrinotti. A nove anni è stata eccezionalmente ammessa a frequentare i corsi tenuti dai Maestri P. Vernikov, D. Bogdanovic, presso l’accademia di perfezionamento S. Cecilia di Portogruaro. Dal 1999 al 2008 ha frequentato regolarmente i corsi di violino presso la Scuola Musicale di Fiesole tenuti dai Maestri P. Vernikov, I. Grubert, A. Vinnitsky eO. Semchuk e ha partecipato ai seminari e masterclass tenuti da Z. Gilels, J. Rachlin, D.Sitkovesky, M. Frischenshlager , K. Wegrzyn. Ha frequentato, inoltre, i corsi tenuti dal Trio di Parma presso la scuola del Trio di Trieste.

Nel 2006 ha conseguito il diploma accademico di secondo livello con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio “A. Buzzolla” di Adria presentando una tesi dedicata al violinista Joseph Joachim sotto la guida dei Maestrii A. Simoncini e C. Nonnato. Nel 2013 ha ottenuto, sotto la guida del M° Ilya Grubert, il titolo di Master of Music, con tesi dedicata alle Sonate di Brahms, presso il Conservatorium Van Amsterdam. Attualmente sta terminando il Biennio Accademico di viola presso il Conservatorio A. Buzzolla di Adria.

Silvia ha vinto numerosi concorsi nazionali e internazionali: Concorsi solistici: terzo e secondo posto al Concorso Internazionale di Stresa, primo posto al Concorso “Riviera della Versilia”, primo alla rassegna del Concorso Nazionale di Vittorio Veneto con menzione speciale di merito e borsa di studio M. Benvenuti. Nel 2005 ha vinto il 15’ Concorso Nazionale della Società Umanitaria di Milano dove è stata premiata dal Ministro della Pubblica Istruzione e dal Maestro M. Abbado. Nel 2007 si è classificata al terzo posto ex equo (primo premio non assegnato) al 28’ Concorso Biennale di violino “Premio Città di Vittorio Veneto”.  In Trio con il Trio Operacento: ha vinto il primo premio al concorso Nuovi Orizzonti di Arezzo, al Concorso Internazionale di musica da camera “Cameristi dell’Alpe Adria”, al Concorso Internazionale “Luigi Nono” e il secondo premio al concorso Internazionale “Rovere d’oro”. Con lo stesso Trio ha ottenuto dallo storico Trio di Trieste la possibilità di eseguire registrata dalla RAI dei brani composti dagli autori contemporanei Daniele Zanettovic e Giampaolo Coral. In duo violino-pianoforte: ha vinto nel 2010 il primo premio al V concorso Internazionale di Musica da Camera “Hyperion” (Roma) e nel 2011 ha vinto il secondo premio al Concorso Internazionale di musica da camera Gaetano Zinetti e il premio come miglior gruppo cameristico italiano al premio internazionale “Salieri-Zinetti”.

Nel 2012 ha vinto il 2° premio al concorso di musica da camera “Giulio Rospigliosi” e il 2° premio al concorso Internazionale di musica da Camera della Val Tidone (1° non assegnato).

Silvia ha tenuto recital in numerose rassegne musicali e festival in città italiane ed europee per importanti associazioni musicali (associazione Euterpe, festival Galuppi, Chiesa della Pietà, fondazione D. Ciani di Venezia e Stresa, associazione Antonio Salieri, associazione musicale Lucchese, centro studi musicali F. Busoni di Empoli, Humaniter di Napoli, Festival Uto Ughi per Roma, Scuola di Musica di Fiesole, Festival di Portogruaro, Accademia Filarmonica di Lubijana, Casa della Musica di Parma, Teatro Arrigoni di S. Vito, International Holland Music Session, Loggione della Scala di Milano, Istituto Italiano di Cultura di Barcellona, Istituzione Sinfonica Abruzzese, fundacion Botin di Santander, Camera del Lavoro di Milano e altre) e ha suonato in formazioni cameristiche con importanti musicisti tra i quali E. Segre, C. Piastra, T. Campagnaro, S. Braconi, U. Fioravanti, E. Dindo, F. Manara, A. Specchi, A. Taverna, A. Marino e M. Mazzoni. Si dedica anche alla Musica Contemporanea: collabora col compositore M. Pagotto col quale ha realizzato nel 2002 il cd “Dove dimora la luce” edito dalla Velut Luna e ha eseguito nel 2006 la prima assoluta in qualità di solista del concerto per violino violoncello e orchestra “Quadriferiae”, e collabora col compositore veneziano Claudio Ambrosini del quale ha eseguito in più occasioni il brano per violino solo “Icaros” composto nel 1981. Nell’ambito Futurista, invece, è stata impegnata in diverse formazioni cameristiche col Maestro D. Lombardi e in qualità di primo violino del Futurquartetto col quale si è esibita a Mosca e a Roma in diretta Radio Rai. Nel 2014 ha registrato per Naxos la sonata di Ivo Macek in onore del centenario della nascita del compositore.

Dal 2009 fa parte de “i Filarmonici di Roma”, Orchestra da Camera che si esibisce accompagnando il M° Uto Ughi nelle sue Tournée e coi quali ha suonato anche in qualità di solista (Santander Spagna), col quale ha anche realizzato il CD violino romantico edito dalla Sony. Sempre dal 2009 viene invitata dallo stesso Maestro al Festival “Uto Ughi per Roma” come spalla, camerista e in qualità di solista con l’orchestra. Recentemente è inoltre membro dei Solisti di Pavia, orchestra da camera diretta dal solista Enrico Dindo.

Recentemente è stata invitata a suonare nell’orchestra da camera “I Solisti di Pavia” del M° Enrico Dindo e dal 2015 è spalla dell'Orchestra dell'Opera Italiana e suona nell'orchestra Leonore di Pistoia. Sempre nel 2015 si è esibita ad EXPO nel flash mob sponsorizzato da Generali Italia in qualità di solista ed ha registrato per Rai Italia due puntate che sono andate in mondovisione eseguendo le quattro Stagioni di Vivaldi alla presenza del M° Uto Ughi che presentava le Stagioni declamando e spiegando i sonetti.

Insegna violino presso l’Istituto Pareggiato A. Peri di Reggio Emilia.

 

MIRCO GHIRARDINI clarinetto

Si è diplomato in clarinetto con il massimo dei voti sotto la guida di Gaspare Tirincanti presso l’Istituto Musicale Pareggiato A. Peri di Reggio Emilia. Ha collaborato e collabora con le seguenti Orchestre: Accademia Strumentale Italiana, Archi italiani, Orchestra Sinfonica della Fondazione "A. Toscanini ", Virtuosi Italiani, Orchestra del Teatro Regio di Parma, Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma, Orchestra del Teatro Carlo Felice di Genova, Orchestra del Gran Teatro La Fenice di Venezia, Orchestra del Teatro alla Scala di Milano - sotto la direzione tra gli altri di R. Muti, Y. Temirkanov, J. Conlon, S. Bitchkov, De Burgos, B. Campanella, R. Chailly, T. E. Gardiner, Harding, Chung, Maazel,Gatti -, Orchestra Filarmonica della Scala - sotto la direzione di I. Metzmacher, M. Frank, G. Pretre, V. Jurovsky, D. Gatti, L. Maazel, M. W. Chung, D. Harding, S. Bitchkov, D. Barenboim, P. Boulez.- Orchestra Filarmonica A. Toscanini ora Symphonica TOSCANINI, svolgendo tournée negli Stati Uniti, Cina, Israele, Germania, Spagna, Grecia Sudamerica e Giappone sotto la direzione di di L. Maazel, J. Tate, C. Dutoit, Y. Temirkanov, G. Prétre, M. Plasson, Z. Metha.

Molto attivo nel campo della musica contemporanea è membro fondatore dell'Icarus Ensemble di Reggio Emilia (ensemble in residence presso il Teatro Municipale R. Valli di Reggio Emilia), con il quale ha partecipato a numerosi Festival in Italia e all'Estero eseguendo numerose prime assolute(S. Bussotti, G. Battistelli, R. Nova…), ha tenuto concerti per: Milano Nuove Sincronie, Milano Musica, Padova Interensemble, Octandre di Bologna, Musica Experimento di Roma,Camerata Casella Torino, Cagliari Spazio Musica, Cremona Musica Insieme, Teatro alla Scala Musica Presente, Roma Musica Verticale e Nuova Consonanza, Firenze G.A.M.O.,Torino Teatro Regio, Reggio Emilia Di Nuovo Musica, Modena Teatro Comunale, Trieste Museo Revoltella, Palermo Cantieri della Zisa, Siena Accademia Chigiana, Montepulciano Cantiere d'Arte Contemporanea, Città del Messico Festival Donatoni, Guanajuato Festival Cervantino(1996, 2003),di Baviera Hochschule fur Musik / Gasteig, Amsterdam Gaudeamus Week, Buenos Aires Teatro Colon, Manchester Huddersfield Festival of Contemporany Music 1998 e 2002, Cardif (Galles) Glamorgan Festival 2000, Tokio Festival of New Generation 1999, Zagabria Società dei Compositori e Biennale Musica contemporanea 2001 e 2003, Helsinki Sonora Festival Silelius Academy 2001, New York Orensanz Foundation for the Art 2001,Baku Azerbaijan Sonor Links Festival 2003,Rec Festival d’autunno Reggio Emilia Musica in Irpinia Avellino, Traiettorie Sonore Parma. Festival RomaEuropa Accademia Di Francia villa Medici Roma, Nizza Festival Manca, Venezia Biennale Musica 2007, Toulouse Festival Deodat De Severac 2007 Rec REC 2008 Festival Manca di Nizza 2008 e 2009.

É inoltre membro dell'ensemble milanese Sentieri selvaggi con il quale ha partecipato a diverse rassegne in Italia e all’estero e eseguito molte prime assolute (D. Lang, M. Nyman, G. Bryars, P. Castaldi, C. Boccadoro, F. del Corno…) Milano – Teatro di Porta Romana, Roma – Accademia Filarmonica Romana/Teatro Olimpico, Torino – Settembre MusicaTeatro Regio/Lingotto, Mantova – Teatro Bibiena, Milano – Teatro Alla Scala, Venezia Biennale Musica S. Pietroburgo SKIF Festival LDM, Mosca centro culturale Dom. Teatro degli Arciboldi invito alla Scala, (2004) Mittelfest  Cividale del Friuli, Estate Musicale di Portogruaro, Festival Internazionale della Letteratura Mantova. Monfalcone, New York Bang on a can Marathon.

Ha inciso per: Bottega Discantica, RivoAlto, Sensible Records, Ricordi, Cantaloupe Music (NY), Stadivarius, RaiTrade, MN Records London Velut Luna, TUTL srl, Velut Luna, Anemone Vernalis Edizioni,Einaudi Stile Libero/Suoni. Ha effettuato registrazioni radiofoniche per Rai Radio 3, NHK Giappone, BBC Inglese e per le Radio Argentina, Messicana, Olandese e Israeliana, Sky classica. Nel 1992 ha ottenuto l’abilitazione per i conservatori italiani superando il concorso nazionale per esami e titoli per la materia di Clarinetto. Nel 2004 ha fondato insieme ad altri il concerto a fiato “L’USIGNOLO” un settimino di fiati che si occupa del recupero del repertorio di musiche da ballo della fine dell’800 e della prima metà del 900 e in particolare del repertorio del concerto a fiato di Barco.

MARCELLO MAZZONI pianoforte

Nasce a Reggio Emilia e comincia gli studi nel locale Istituto Musicale "Achille Peri", ottenendo poi il diploma in pianoforte presso il Conservatorio "C. Monteverdi" di Bolzano. Prosegue l'iter all'Accademia di Imola, perfezionandosi per quattro anni dal 1992 al 1996 con concertisti e didatti quali L. Berman, A. Lonquich, J. Achucarro, L. Lortie, R. Risaliti, F. Scala, P. Rattalino e partecipando alle masterclass di alcuni dei più grandi musicisti dei nostri tempi (S. Richter, M. Pollini, A. Schiff, ecc). Comincia precocemente gli studi di composizione con Armando Gentilucci, ottiene il diploma magistrale con la votazione di 60/60, frequenta successivamente Lettere ad indirizzo Musicologico presso l'Università degli Studi di Parma.

Ha suonato in veste di solista o solista con orchestra in alcune delle più rinomate sale a livello mondiale ed in. Importanti stagioni e festival quali: Philarmonia di Perm (Russia, 2014), Gasteig Philarmonie Saal a Monaco di Baviera (2006), Theatre der Jugend Munchen (2006), Sala del Coservatorio di San Pietroburgo, Singapore Music Hall, Gaya Music Hall Ubud Indonesia (2000-2001), Hong Kong Concert Hall con la China and Hong Kong Simphonietta, Bartok Saal di Szombathely (Ungheria), Cultural Centre Kaspovar (Ungheria), Teatro Pavarotti di Modena (2018), Accademia di Musica Italiana per Organo di Pistoia (2018), Palacultura Antonello di Messina (2018), Teatro Manzoni di Pistoia (2018), Auditorium Paganini di Parma (2017-2018), Teatro Valli di Reggio Emilia (1990,1992, 2010,2011,2012, 2015), Sala Greppi a Bergamo (2015), Auditorium San Domenico a Foligno (2016-2017), Palazzo Monsignani - Accademia di Imola (Festival da Bach a Bartok) (2015), Teatro di comunale di Belluno (2017), Sala Maffeiana a Verona (2011), Teatro Filarmonico di Verona (2011), Teatro Massimo a Palermo (2017), Aula Magna dell'Università Sapienza a Roma (IUC, 2017)…

Collabora con strumentisti di chiara fama; in particolare vanno citati Uto Ughi, Bin Huang, Francesco Manara (spalla Orchestra Filarmonica della Scala), Marco Bronzi, Giulia Brinkmeier (spalla Orchestra Sinfonica di Bilbao), Franz Michael Fischer (spalla Wiener Symphoniker), Philipp Tutzer, Alberto Martini, Marco Fornaciari, Andrea Griminelli, Sonia Ganassi, Martina Belli, Oleksandr Semchuck, Orfeo Mandozzi, Eliott Lawson ed altri ancora.

Suona abitualmente in qualità di solista con gruppi importanti quali l'Ensemble Berlin - I Solisti dei Berliner Philahrmoniker, Camerata RCO Royal Concertgebouw Orchestra, I Virtuosi Italiani, Wiener Konzertverein, Savaria Symphonic Orchestra ecc.

Da più di un anno Marcello Mazzoni è in tournée insieme a Peppe Servillo con "Histoire du Soldat" di Igor Strawinsky, ormai rappresentato in alcuni dei più importanti teatri italiani (Belluno, Taranto, Gibellina, Napoli, Bari, Recanati, Foggia e altre ancora). La stessa produzione avrà nei prossimi mesi consistenti repliche in città importanti quali Roma, Milano, Catania, Pistoia etc. Fra il 2016 ed il 2017 Marcello Mazzoni ha avuto una consistente produzione discografica per Limen Music: nel luglio 2016 ha inciso con la Camerata RCO Royal Concertgebouw Orchestra i quartetti per pianoforte di Mozart, nel marzo 2017 ha registrato le Sonate di Brahms con Silvia Mazzon, mentre le luglio di quest'anno ha inciso un cd solistico dedicato a musiche di Franz Liszt. Nel prossimo Agosto registrerà i quartetti e il quintetto di Brahms sempre per la casa Discografica Limen Music, assieme ad E. Lawson, g. Brinkmeier, s. Mazzon e G. Pegoraro.

Il 2017 ha visto Marcello impegnato in diversi progetti prestigiosi fra i quali va ricordata la tournée con i Wiener Konzertverein che lo ha visto eseguire un repertorio mozartiano in diversi teatri ed auditorium italiani (Roma IUC, Foligno Auditorium San Domenico, Reggio Emilia Teatro Cavallerizza).

Il 28 ottobre 2018 Marcello Mazzoni esordirà al mitico Musikverein di Vienna suonando coi Wiener Symphoniker in veste di solista. Va citata anche la partecipazione al progetto di esecuzione dell’integrale dei concerti per due tastiere di Bach in collaborazione con Andrea Padova e Maurizio Baglini e la IC Chamber Orchestra. Questo secondo progetto è partito dall'Italia per approdare in diverse città italiane e per arrivare a Hong Kong in una delle più importanti sale asiatiche (la Hong Kong City Hall) dove il primo settembre Mazzoni ha esordito in qualità di solista con orchestra.

Nell’estate 2018 il progetto Bachiano proseguirà con l’esecuzione dei tripli concerti e del quadruplo in collaborazione con i pianisti Luisi, Baglini, Scolastra, Padova e i Solisti Filarmonici Italiani e approderà in diverse città italiane e festival prestigiosi. Sempre nello stesso anno Mazzoni ha partecipato in veste solistica con i Salzburg Orchester Solisten ad una tournée che ha toccato diverse tappe italiane.

Dal settembre del 2013 è entrato a far parte della rinomata famiglia degli artisti Steinway al fianco di miti quali Vladimir Horowitz, Martha Argerich e Maurizio Pollini.

Marcello Mazzoni è docente di pianoforte principale presso l'Istituto di Alta Formazione Musicale "A. Peri", è membro del C.D.I. del Teatro Valli dal 2011, è direttore artistico della stagione "Incontro alla Musica" che si tiene presso l'Auditorium Cavallerizza di Reggio Emilia dal 2014 e inoltre è organizzatore ed ideatore del "Festival dei Pianisti Italiani" che si svolge dal 2013 nella stessa città ai Chiostri di San Pietro e che ha registrato nelle prime due edizioni un successo straordinario.

Tiene abitualmente Masterclass di perfezionamento pianistico per realtà quali: “Ala città di musica”, organizzate dai Virtuosi Italiani, insieme ad Uto Ughi nell’ambito della manifestazione “La Santità Sconosciuta” presso il Castello di Savigliano.

È fondatore di un’Accademia di perfezionamento a Reggio Emilia chiamata Accademia del Mauriziano presso la residenza del parco del Mauriziano (Storica abitazione del poeta Ariosto) connessa con la Schola Cantorum di Parigi e il Windsor College di Londra.

© 2014 Reggio Iniziative Culturali S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02459410359 - Codice SDI: USAL8PV

via Colsanto n. 13 - 42124 Reggio Emilia - tel. 0522 524714 - 420804 - fax 0522 453896 - info@reggioiniziativeculturali.it

Privacy   |   Cookies

Reggio Iniziative Culturali S.r.l. è iscritta al MEPA - Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione